Dr. Tiziana Corda

RICERCA, TRADUZIONE, COMPARATISTICA
ITALIANO - TEDESCO

BIO

  • Nata a Grevenbroich, ha compiuto gli studi superiori e universitari a Roma. Vive dal 1994 a Berlino. Soggiorni di lunga durata a Siena e Firenze. Borse di studio per la ex DDR a Lipsia e Berlino-est (1985, 1989).
  • Titoli di studio
  • Laurea in „Lingue e letterature straniere moderne“ („La Sapienza“, Roma; 110 e lode).
  • Laurea in „Didattica della Lingua tedesca L2“ (Humboldt-Universität, Berlino, 1994-1996).
  • Master in „Didattica della Lingua italiana L2“ (esami mancanti) presso la HU di Berlino, 2015. Ha ottenuto: la certificazione di bilinguismo (Bolzano, 1993); l’abilitazione all’insegnamento di „Lingua e Civiltà Tedesca“ (2000-2001); il riconoscimento dell’esame di stato per tedesco L2 (Senat, Berlino).
  • Nel 2012 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Lingue e Letterature Comparate presso la „Freie Universität“ di Berlino con „magna cum laude“ (Prof. Küpper). Lavora attualmente ad un progetto di ricerca comparata sul Romanticismo tedesco e l‘Italia.

PUBBLICAZIONI E ALTRO

  • 2021  
    "Käse und Rübchen. Dorothea Tiecks Alltag als Mittlerin im Familien- und Freundeskreis“. Una lettera inedita di Dorothea Tieck. In: Athenäum. Jahrbuch der Friedrich-Schlegel-Gesellschaft. A cura di A. Albrecht-C. Benne-K. Wetters. Ferdinand Schöningh Verlag; pp. 197-204.
  • 2019
    Workshop su „Teoria e Prassi della Traduzione Letteraria“. Università „Alma Mater Studiorum di Bologna/Forlì (25-26 Nov.) 
  • 2019 (Dic.)
    „Giovanni di Sassonia e l‘ Accademia dantesca“. In: La Rassegna della letteratura italiana, diretta da Enrico Ghidetti. Nr.2, Luglio -Dic. 2019, pp. 140-148. 
  • 2018
    Relazione sul tema „Realtà e fantasia, ‚heimlich e ‚unheimlich‘ nei testi di Heinrich von Kleist e E.T.A. Hoffmann. Università degli Studi di Bergamo. (28 Nov.)
  • 2018 (Dic.)
    (a cura di T. Corda-J. Petzel): E.T.A. Hoffmanns Stadterkundungen und Stadtlandschaften. Würzburg: Königshausen & Neumann 2018. (Atti della conferenza sul tema „Città e paesaggi nell’opera di E.T.A. Hoffmann“ (Staatsbibliothek zu Berlin, 1-2 giugno 2017).  
  • 2018
    „Rom als Schauplatz des theatralischen Erzählens: Signor Formica und Prinzessin Brambilla“. In: E.T.A. Hoffmanns Stadterkundungen und Stadtlandschaften. Würzburg: Königshausen & Neumann, 2018, pp. 41-56. 
  • 2017
    Organizzatrice e relatrice al Convegno internazionale (Germania-Italia) su „Città e paesaggi nell’opera di E.T.A. Hoffmann“. (Staatsbibliothek zu Berlin, 1 – 2 giugno)  
  • 2016
    Elezione a membro del comitato scientifico della „E.T.A. Hoffmann-Gesellschaft“.  
  • Dal 2016
    Contributi per il Portale „E.T.A. Hoffmann“ della „Staatsbibliothek“ di Berlino sulla recezione in Italia dell’autore. Link: http://etahoffmann.staatsbibliothekberlin.de
  • 2015
    „E.T.A. Hoffmann und die Commedia dell’Arte. Das Fragment gebliebene ‚Schauspiel’ Prinzessin Blandina“. In: E.T.A. Hoffmann-Jahrbuch, 23 (2015), pp. 39-49 
  • 2014
    Relazione ufficiale al Convegno annuale della Società E.T.A. Hoffmann. „E.T.A. Hoffmann e la Commedia dell'arte: il frammento della ‚commedia’ Prinzessin Blandina. (Staatsbibliothek zu Berlin- Preußischer Kulturbesitz, 22-23 maggio) 
  • 2014
    Membro della „E.T.A. Hoffmann-Gesellschaft“. 
  • 2013
    Workshop su „E.T.A. Hoffmann e la „Commedia dell'arte" (Staatsbibliothek Berlin, 6/6). 
  • 2012
    E.T.A. Hoffmann und Carlo Gozzi. Einflüsse der Commedia dell’Arte und der ‚Fiabe Teatrali’ auf Hoffmanns Werk. Würzburg, 2012 (pp. 495 con ill.).  

E.T.A. HOFFMANN E CARLO GOZZI

L’influenza della Commedia dell’arte e delle „Fiabe Teatrali“ nell’opera di E.T.A. Hoffmann.  Würzburg: Königshausen & Neumann, 2012.

Oggetto di studio di questo lavoro, edito per la casa editrice Königshausen & Neumann, è l’interesse dell’autore tedesco E.T.A. Hoffmann (1776-1822) per la Commedia dell’Arte ed in particolare per le „Fiabe Teatrali“ del drammaturgo veneziano Carlo Gozzi (1720– 1806). Il teatro di Carlo Gozzi, ‚storico rivale‘ di Carlo Goldoni, ispirò con i sui pezzi teatrali – tra gli altri L’ amore delle tre Melarance e Turandot –, registi come Giorgio Strehler e Max Reinhardt e compositori come Giacomo Puccini e Sergej Prokofjew.
A Carlo Gozzi e al suo teatro è dedicato un intero capitolo in cui vengono illustrati i temi specifici e la struttura composita delle Fiabe Teatrali. Esse furono rappresentate a Venezia tra il 1761 ed il 1765 con grande successo di pubblico. Tradotte in tedesco da Friedrich A.C. Werthes tra il 1777 ed il 1779, scatenarono una vera e propria ‚Gozzi-mania“ tra i letterati contemporanei di lingua tedesca. In queste „fiabe per il palcoscenico“ la presenza delle maschere della Commedia dell’Arte – Truffaldino, Pantalone, Brighella – si armonizza perfettamente con i ruoli ‚seri‘ degli altri personaggi, e per tale ragione accolte dai Romantici tedeschi come realizzazione dell’ideale di una contaminatio dei generi. In particolar modo sono i testi Prinzessin Blandina (1815) e Prinzessin Brambilla (1822) ad evidenziare la presenza di forti suggestioni delle Fiabe Teatrali di Gozzi sull’opera dell’ autore E.T.A. Hoffmann.
ETA Hoffmann und Carlo Gozzi

Ricerca
Traduzione
Comparatistica
ITALIANO - TEDESCO

Address

14165 Berlin